arc-dear-triomphe-2125744_960_720La burocrazia francese a livello immobiliare è meno complessa che in Italia, ma è comunque un elemento da non prendere sottogamba: parlare la lingua è sicuramente un grande aiuto, anche in una zona come la Corsica dove superficialmente si può ritenere (a torto) di potersi aiutare con l’italiano.

A chi affidarsi

Se gli affitti fra privati esistono e sono la maggior parte, nella Francia continentale sono molto frequenti le truffe immobiliari quando non c’è un’agenzia coinvolta: in Corsica queste sono molto rare, ma il consiglio, anche per superare difficoltà linguistiche e culturali eventuali, è di far lavorare dei professionisti del settore, quantomeno per risparmiarsi viaggi continui sull’isola. Una rapida ricerca sui principali motori di ricerca darà come risultato le più note e serie agenzie in Corsica e a Corte, in quanto cuore della Valle della Restonica (molto meglio muoversi attraverso chi conosce già il territorio!).

I documenti necessari

Prima di firmare un contratto di affitto verranno chiesti:

  • documento di identità;
  • almeno tre buste paga nel caso di un lavoratore dipendente, o le dichiarazioni dei redditi degli ultimi due anni per un freelance o libero professionista;
  • un contratto di lavoro in corso, ove presente;
  • un garante che comprovi la serietà finanziaria di chi intende affittare. Questi può essere francese o italiano, indifferentemente.

In mancanza di un garante potranno essere richiesti altri documenti o azioni, compresa l’apertura di un conto bloccato sul quale versare una cauzione di importo variabile a seconda delle richieste fatte all’affittuario (come le caparre italiane, insomma).

Non chiamateli dettagli

  • All’atto della firma, l’affittuario si impegna a dare un preavviso per l’abbandono della proprietà di almeno tre mesi, che devono essere motivati da: perdita del lavoro; trasferimento per motivi di lavoro o di salute propri o di un familiare.
  • Pure all’atto della firma, il locatario deve assicurare l’immobile affittato. Questa trafila può essere seguita dall’agenzia immobiliare, a un costo extra naturalmente.
  • Per risparmiare sui costi di affitto, è bene informarsi sulle possibilità della “colocation” in Corsica: molto di moda nelle grandi città francesi, a Corte è meno diffusa ma comunque possibile.