È il paese che ha “inventato” molti dei giochi da casinò più popolari e longevi, e ogni giorno sono tantissimi gli italiani che visitano la Francia per lavoro o per piacere, e che alla fine di una lunga giornata piena di stimoli fra arte, storia e luoghi indimenticabili potrebbero volersi rilassare con un hobby popolare e alla portata di tutti come il gambling. Ma come funziona nel paese d’Oltralpe?

Le basi

Come in Italia, i casinò in Francia possono essere terrestri o virtuali cioè online mr greens green gaming e sul territorio sono attive poco meno di 200 società operanti nel settore, e per tutte la prima regola è: niente accesso (ingresso o log in) ai minori di 18 anni.

Aprire un casinò terrestre in Francia

Per essere regolare, un casinò terrestre francese deve avere tre differenti aree al suo interno: una strettamente di gioco, una dedicata a spettacoli che possono essere concerti, di teatro o di danza, e infine una dedicata alla ristorazione. In più, ogni 50 slot machine installate deve esserci per legge un tavolo dedicato a un gioco tradizionale (a scelta del gestore della sala), il che garantisce non solo varietà ma anche che ci siano intrattenimenti per giocatori dai livelli di abilità e dagli interessi molto diversi.

I casinò francesi più famosi

Il casinò francese più vicino all’Italia è quello di Mentone, in Costa Azzurra, ed è molto frequentato da italiani. Altri più distanti dal nostro confine possono essere altrettanto prestigiosi, come quelli molto numerosi di Parigi, o quelli di Nizza. E per chi non ha in programma un viaggio in Francia? Beh, giocare online sui casinò francesi non è possibile, per motivi legali, perché gli unici siti che un appassionato italiano può visitare sono quelli autorizzati a operare sul territorio tricolore dai Monopoli di Stato.