1e4eefee-1b10-40f6-8258-c324aca76ba1.c10Corte, come accennato più volte in questo sito, è un centro nevralgico nonostante le sue piccole dimensioni. Attraversata com’è da diverse strade di grande importanza e anche dalla ferrovia, è un polo attraente per turisti in arrivo dal resto della Corsica, ma anche dalla Francia continentale e dall’Europa. Meno frequenti gli arrivi da Oltreoceano.

Le cose da sapere

La criminalità è pressoché assente a Corte e nella Valle della Restonica: furti, aggressioni o fatti di cronaca nera sono rarissimi, e gli unici interventi della Gendarmérie sono legati a intemperanze di adolescenti o giovanissimi e all’occasionale consumo di droga, per lo più in arrivo insieme agli studenti fuori sede alla locale università.

L’offerta sportiva

Grazie a gare internazionali come Interlacs, che si svolge fra i laghi di Capitello e Nino, la Valle della Restonica è ricercata fra gli amanti degli sport di montagna diversi dallo sci: free climbing, rock climbing, sky running ma anche snowboarding, freeride skying e nordic walking sono all’ordine del giorno insieme ad attività come parapendio e rafting, oltre che altri sport acquatici. E per i meno dinamici, naturalmente, i grandi spazi a disposizione possono essere l’occasione di soddisfacenti escursioni nella natura!

L’ospitalità

Benessere è la parola d’ordine che risuona nelle gole della valle: le strutture ricettive, anche quelle più modeste, spesso propongono la possibilità di saune e idromassaggi, mentre gli alberghi più grandi comprendono piscine coperte o all’aperto, da usare a volontà con il vostro soggiorno. La presenza del fiume Restonica e di altri corsi d’acqua rende possibile il bagno in acque vive, un’esperienza da fare almeno una volta.

I percorsi di gusto

La cucina di questa zona della Corsica, pur risentendo delle suggestioni dell’influenza francese e sarda in particolare, mantiene un carattere schietto e semplice: è cucina di pastori in alta montagna, con ottimi formaggi a farla da padrone nei menù di zona insieme a salumi, pure stagionati nei masi locali, e pietanze a base di interiora di maiale (in particolare).